MASSAGGIO AYURVEDICO: CORPO ED EMOZIONI

I vecchi saggi raccontano che il corpo umano si tiene in equilibrio con la felicità e ogni volta che questa viene a mancare insorgono i disturbi, le malattie: la felicità è l’equilibrio dell’universo. (Romano Battaglia)

A woman gets a massage at a day spa

Il segreto per rimanere giovani e sani è l’equilibrio tra corpo e mente. È proprio su questo concetto che si fonda l’Ayurveda, la scienza nata in india 3000 anni fa, che sta prendendo sempre più piede in Occidente. Il nome di questa medicina antichissima deriva infatti da “Ayu” che significa longevità e “Veda”, ovvero scienza. In sanscrito il termine “Ayurveda” significa quindi letteralmente “scienza della lunga vita”. L’obiettivo del massaggio ayurvedico è dunque quello di “allungare la vita” cercando di ristabilire l’ equilibrio fisico e psichico. Si tratta di un trattamento di manipolazione che può essere più o meno leggero, lo stile e l’intensità sono molto soggettivi, dipendono soprattutto dalle necessità dell’individuo in termini fisici e psicologici. Il massaggio mira infatti a ristabilire l’equilibrio dei chakra (vortici di energia che si trovano all’interno del corpo e che hanno la funzione di assorbire l’energia universale per alimentare i vari livelli del campo energetico, collegarli con il corpo fisico e rilasciare energia all’esterno del corpo) con effetti benefici per tutto il nostro organismo…vediamo nel dettaglio questi benefici!

BENEFICI PER LA BELLEZZA

Portrait of a young girl enjoying a healthy skin treatment at a spa resort.

Il massaggio ayurvedico aiuta a rimanere giovani e belli perché previene l’invecchiamento della pelle e la caduta dei capelli. In particolare questo tipo di massaggio effettuato sul viso aiuta l’ossigenazione della pelle, con un effetto ringiovanente e purificante. Inoltre, la pelle si idrata e si rassoda, mentre vengono stimolati gli enzimi che aumentano i fluidi vitali  dell’organismo. La caduta dei capelli è invece direttamente correlata con il fattore “stress”, ristabilire l’equilibrio mentale aiuta infatti ad avere capelli più belli e forti. Inoltre rilassare i muscoli (del viso e della cervicale) dà una sensazione di sollievo e ci sentiamo molto più rilassati, per questo dopo un massaggio ayurvedico spesso si ha (o si avverte) l’aspetto giovane e bello di una persona appena tornata dalle vacanze!

BENEFICI PER LA MENTE

Il beneficio immediato che si trae da un massaggio ayurvedico è, come abbiamo già accennato, una sensazione di rilassamento e benessere. Queste sensazioni, non solo prevengono gli stati ansiosi e i sintomi dello stress, ma, infondendo positività, ci aiutano a ristabilire il contatto con la natura e con l’universo e a ritrovare la nostra pace interiore. Questo tipo di massaggio è inoltre utile per aiutare a curare molte patologie psicofisiche, come l’insonnia.

BENEFICI PER LA SALUTE

Il massaggio ayurvedico ha anche molti poteri curativi, per esempio è conosciuto come rimedio per l’emicrania: il massaggio che parte dalla fronte, passando dalle tempie e dal collo e arrivando alle clavicole, migliora la circolazione sanguigna e l’afflusso di sangue alla testa, in modo tale da alleviare il dolore. Il trattamento comporta inoltre, tutta una serie di procedure utilizzate nell’Ayurveda per la gestione di malattie come l’artrite, la spondilite, la lombalgia, lo slittamento del disco, la spalla bloccata e la sciatica. Infine ha benefici anche sul sistema immunitario perché disintossica e purifica il corpo.


ESISTONO VARI TIPI DI MASSAGGIO AYURVEDICO

Il massaggio ayurvedico può essere applicato a zone specifiche del corpo (ad esempio testa e cuoio capelluto o dorso) oppure essere integrale (cioè dalla testa ai piedi). Solitamente quest’ultimo è il più comune. Esso viene personalizzato attrshutterstock_2654763 massaggio fronte profiloaverso l’utilizzo di diversi oli essenziali, soprattutto a seconda della “costituzione” ayurvedica dell’individuo (vedi articolo “POWER YOGA e CURIOSITA’: sei piu’ vata, kapha o pitta?” per scoprire a quale dosha appartieni). Per avere informazioni ancora più dettagliate ci siamo rivolti alla nostra estetista dei centri Shinefactory,Emma…ecco l’intervista!

Che cos’è il massaggio ayurvedico?
Emma: “Si tratta di un massaggio orientale e olistico. Durante il massaggio si utilizza un olio caldo (di base) al quale si aggiungono degli oli essenziali (come per es. olio di salvia, rosmarino, lavanda, ecc.). Ognuno di questi oli essenziali ha una funzione specifica sui chakra e sui meridiani su cui si va a lavorare”.

Quali sono i principali benefici del massaggio ayurvedico?
Emma: “Sicuramente il fatto di donare un benessere generale immediato, soprattutto è rilassante e aiuta molto a drenare i liquidi. Inoltre è un tipo di massaggio che va a toccare i centri emozionali delle persone, per questo è ottimo per il benessere mentale, oltre al fatto che è curativo e che quindi è ottimo come rimedio per disturbi fisici vari come le contratture. Infine è davvero un massaggio completo e adatto a tutti (uomini, donne, grandi e piccini) rispetto ad altri tipi di massaggi (es. decontratturante) che al contrario sono specifici per determinate patologie”.

Si tratta di un massaggio “leggero” o “pesante”?
Emma: “Sostanzialmente leggero (anche per questo motivo è adatto a tutti), tuttavia si applicano delle leggere pressioni nei punti dei chakra e sui meridiani”.

E’ meglio un massaggio localizzato oppure integrale?Chakrasmain
Emma: “Io prediligo il massaggio integrale, perché è in grado appunto di toccare tutti i chakra e i meridiani yin e yang. Molti professionisti iniziano dalla testa oppure dai piedi, io amo cominciare appoggiando le mani sulla schiena, in modo da attivare il chakra della vescica e quello del cuore (centro delle emozioni). In questo modo il primo contatto che si crea con la persona è di tipo emozionale e si riesce ad entrare meglio in confidenza con essa.

È importante la respirazione?donnasottomani
Emma: “Certo, è proprio per questo motivo (oltre che per meglio entrare in sintonia con la persona e con le sue emozioni) che preferisco partire dalla schiena. Nel frattempo cerco di far capire l’importanza di una respirazione diaframmatica, utile per ossigenare tutto il corpo (dai muscoli ai tessuti).

La parte emotiva sembra giocare un ruolo molto importante, ma come fai a “personalizzare” il massaggio?
Emma: “Innanzitutto prima di iniziare sostengo un piccolo colloquio con la persona, dove mi faccio spiegare come si sente e se ha dei disturbi (fisici o mentali) anche se è soprattutto grazie al tocco e al massaggio in determinati punti che riesco a captare i disturbi di cui la persona soffre e di cui magari non è consapevole. Questa abilità con le mani è in parte innata (per questo mi ritengo molto fortunata) e in parte si sviluppa con gli anni, cioè con l’esperienza. Quindi grazie alle mani riesco a capire i disturbi e l’emotività della persona oltre che capire, dal punto vista estetico, a quale dosha appartengono maggiormente. Il massaggio viene dunque personalizzato sia in base alla “costituzione” dosha, sia in base ai disturbi peculiari dell’individuo anche grazie all’utilizzo di essenze diverse.

 

Vi aspettiamo nei centri ShineFactory per provare questo emozionante massaggio!

 

FONTI:

http://www.benessere360.com/Massaggio_Ayurvedico.html

http://www.greenstyle.it/massaggio-ayurvedico-proprieta-benefici-115044.html